la voce da cercare

piccolo,
minuscola assenza.

aria sul collo, vento sugli occhi, 
luce su ombra.

freddo, 
fresco sempre più caldo.

dissonante, come un sasso che si rompe, come
sassi. 
fiume, rami.

sempre meno.

palazzi, grigi, uniformità.
cupo tic tac, sempre
sempre più.

grida, ritmate,
urli sensati.

voci vociferano discorsi come polvere nel deserto,
farina, bianca.

fuoco, nero di notte, di oscurità,
di felicità passata.

sogno, di castelli meno grigi, melodie meno.
meno reali.

pane, caffè, miele
un tavolo, niente rumore.

forse un'occhiata di assenza, un angolo di grigio.

ma un mondo di colore davanti,
da cercare.

tobia alberti, 14 giugno 2012