sono morto, con gli occhi #1

In progressione perpetua (fino ad esaurimento ispirazione). Fotografie scattate ovunque ed in qualsiasi situazione. Momenti intimi a livello concettuale, che cercheranno (se un giorno lo vorranno) di dipingere il mondo che creo, che non vedo. Loro daran forse colore a tutte le emozioni che nasceranno. (auguro) Morendo poi, piano, con gli occhi. In modo semplice. Tornando pensiero e, dando vita, dando luce. (in fianco al toccabile, in veste di attimo).

#1


#2


#3


#4


#5


#6


#7


#8


#9


#10


tobia alberti, 28 gennaio 2013