la grafia del limone. #3

Luce, molta luce. Tutti i giorni. Ma anche buio, e gente. (tanta). Scorre e si perde in affari propri, in fare senza fine. In forma di nulla perde fuoco, via, lontano. Come la musica di un auto che passa, come il cuore di un esercito che uccide.
Tutti persi, tutti, tutti quanti e molto spesso prossimi al sempre. Al tepore del tempo che accenna alla lentezza solo quando, quando si grida. Solo, però il rumore è poco. Quindi spera. Alla luce del molto e poi, lento, alla chiusura. Del paradiso.

secondo (Io penso)
secondo (Io penso)

sguardo trae lode.
sguardo trae lode.

l'acqua del mare potrà togliere le macchie.
l'acqua del mare potrà togliere le macchie.

le doveva rubare
le doveva rubare

le dispiace le dispiace
le dispiace le dispiace

Santo. (resto)
Santo. (resto)

je veux. je veux glisser.
je veux. je veux glisser.

Atto.pratico
Atto.pratico

via (và)
via (và)
tobia alberti, 04 febbraio 2013