volta al senno spalle ed ombra (prova a vivere)

E correndo prova a pensare. E correndo prova ad essere, prova ad essere. Ma prova, solo.
Un dopo che giunge come ombra che si fa realtà, in fianco a te, in fianco a te.
Tu scìvolati piano, in un mondo che vuoto esiste. Fermo, incapace di incuter quotidianità. E quindi corri, corri e piangi. Insieme, anche. Oppure da solo, da soli.
Prova ad essere, anche solo a pensare. Spalle al senno. Lontano, dietro ombre riflesse su muri. Confusi muri. Indecisi. Prima di. Cosa saranno?

corre e scivola
corre e scivola

prima della luce
prima della luce

là dove sfuma
là dove sfuma

il desiderio del dopo
il desiderio del dopo

dell'uomo
dell'uomo

perso
perso

che frantuma
che frantuma

e riflette
e riflette

incrinate forme fisiche
incrinate forme fisiche

e maschere ben fatte
e maschere ben fatte

nel poi che
nel poi che

incalza
incalza

qualsiasi mente.
qualsiasi mente.

tobia alberti, 13 febbraio 2013